mercoledì 24 settembre 2014

comune anarchica urupia

fonte: http://urupia.wordpress.com/ ;  http://www.ermes.net/viaggi/593/30/LA_COMUNE_DI_URUPIA.html





Nel 1995 un gruppo di giovani anarchici e un gruppo di ragazzi di Berlino riescono a racimolare il denaro necessario per comperare un ovile nelle campagne pugliesi, nel quale riescono a ricavare delle stanze individuali: prende vita la Comune di Urupia.Il nome stesso è curioso: in dialetto si traduce “il dispetto dell'elfo”.
Attualmente possiede fabbricati, vigne, oliveti e un campeggio per gli ospiti.
Produce vari prodotti tipici della regione, come olio extravergine, vino, ma anche marmellate, pane e pesto; rifiutano tuttavia il marchio di “bioazienda”.
Ogni anno, la seconda domenica di Maggio, organizzano una celebrazione per il loro anniversario di fondazione; qui un video con l'assaggio di uno spettacolo circense con il fuoco, avvenuto durante i festeggiamenti per il tredicesimo anno di vita del villaggio.

La loro organizzazione si divide in comunità che chiamano “Comunarde” composte da otto uomini e cinque donne.
E' bandita la proprietà privata, tutto è in condivisione, e qualsiasi scelta o decisione, anche la più piccola, è vagliata in riunioni settimanali con precisi ordini del giorno di tutte le comunarde; in assenza di una risposta unanime positiva, non si procede ai vari progetti; è il principio del consenso e dell'unanimità, la loro ricetta per un'alternativa allo stile di vita consumista.
L'ospitalità è concepita nella totale condivisione di ogni aspetto della comunità: dalla vita in società alla coltivazione dei campi, la raccolta dei prodotti della terra. Quando arriveremo all'ecovillaggio, saremo seguiti da qualche responsabile di comunarda che ci illustrerà in cosa consiste il loro lavoro, dove possiamo aiutare e la loro vita condivisa.

E' possibile poi anche fare una esperienza solodi mezza giornata, concordandola prima:http://urupia.wordpress.com/lospitalita-a-urupia/
Leggendo poi varie testimonianze, scopriamo che molte persone, che sono rimaste pienamente soddisfatte da una loro breve precedente esperienza a Urupia, ritornarono anche per periodi medi e lunghi; le persone di riferimento sono sempre disposte a valutare queste permanenze, che in molti casi hanno portato addirittura alla creazione di nuove comunarde.
Anche dislocato nella tua città, puoi dare una mano nel progetto in varie maniere.

SCANDALO SANITA' PARMA COMUNICATO

Tutti ormai siamo a conoscenza delle note vicende giudiziarie che coinvolgono, come parte lesa,  l'Ospedale Maggiore di Parma. Non...