sabato 25 giugno 2011

Parma si rivolta, anche gli anarchici in piazza tra la gente comune.

 Siamo scesi in piazza anche noi anarchici, a protestastare contro una corruzione politica che non stupisce.
Siamo andati al fianco di cittadini, donne, uomini, pensionati con il libretto della pensione in mano. "Ladri, tutti a casa, dimissioni" queste le frasi più gettonate. Tensione ogni volta che uscivano i personaggi oscuri di maggioranza, comprese le provocazioni del capogruppo PDL, lex MSI-AN il fascista Moine;  ha rischiato di prenderle il solito provocatore istituzionale insieme all'ottavo nano Villani.
E il sindaco? è scappato come una lepre fugge dalla volpe.
foto di Andrea Marsiletti



















ITALIA FASCISTA 2.0

Il caso di Roma, riguardo l'approvazione da parte della giunta comunale, per dedicare una strada alla memoria di Giorgio Almi...