mercoledì 29 giugno 2011

secondo appuntamento sotto i portici del grano



Parma, 28 giugno 2011, secondo appuntamento di protesta sotto il comune di Parma, dopo la raffica di arresti per tangenti, corruzione e undici arresti eccellenti. Voci di corridoio danno per certo una seconda ondata entro quindici giorni.
Seppur da anarchici poco ci piace la magistratura, non nascondiamo una certa soddisfazione per gli arresti di funzionari di alto livello coinvolti in questo losco giuro di affari. Lo siamo soprattutto per l'ingabbiamento del capo dei vigili urbani, Jacobazzi, giò coinvolto nel caso Bonsu, il ragazzo di origini africane picchiato selvaggiamente dai vigili solo per essere stato nel posto sbagliato, al momento sbagliatoed avere la pelle nera. Al nostro arrivo abbiamo trovato un nutrito gruppo di sbirri, polizia e carabinieri in tenuta antisommossa, i quali incitati dai gerarchi fascisti del PDL Villani e Moine, hanno caricato i manifestanti e son volate manganellate. Diverse le cariche subite, ma non abbiamo indietreggiato, anzi abbiamo tentato due volte di forzare il blocco per entrare negli uffici comunali.
Appuntamento per domani pomeriggio alle 17, per il terzo giorno di protesta.
Comunichiamo che chi volesse recarsi in Valsusa, domenica è a disposizione un pulman.











SCANDALO SANITA' PARMA COMUNICATO

Tutti ormai siamo a conoscenza delle note vicende giudiziarie che coinvolgono, come parte lesa,  l'Ospedale Maggiore di Parma. Non...